Palio dei Normanni
Copyright 2014 - StartNews.it
Vietata ogni riproduzione anche parziale
By SartNews.it
Dal 1952
LA PIU’ GRANDE RICOSTRUZIONE DI STORIA MEDIEVALE DEL SUD ITALIA
Il periodo storico a cui fa riferimento il Palio dei Normanni è quello compreso tra il 1061 e il 1091 anno in cui il Conte Ruggero d’Altavilla completò la conquista della Sicilia. La ricostruzione storica è realizzata con centinaia di comparse e si svolge in tre giorni (12-13-14 agosto di ogni anno).
DETTAGLI
La città liberata (Plutia) decide di organizzare una giostra a cui prendereanno parte i quattro quartieri storici della città (Monte, Canali, Castellina e Casalotto) e ai cavalieri che si affronteranno nella disfida il Gran Magistrato, con un rigido cerimoniale e alla presenza dei notabili,  vengono consegnate le armi con cui affronteranno le prove.
La consegna delle armi ai Cavalieri
12 Agosto
13 Agosto
14 Agosto
Nello stupendo scenario della Piazza Cattedarle a luogo
la consegna delle Chiavi della Città  al Conte Ruggero da
parte del Gran Magistrato accompagnato dai Notabili e dalle milizie locali. Al termin della consegna viene
effettuato il sorteggio dell'ordine di partenza dei cavalieri che prenderanno parte alla Giostra
DETTAGLI
La consegna delle Chiavi della Città al Conte Ruggero
La Giostra del Saraceno
DETTAGLI
La Manifestazione
Le squadre dei Cavlieri che rappresentano i quattro quarteri della città si affrontano in una gara che prevede quattro prove. Co i cavalli al galoppo dovranno colpire lo scudo del saraceno con un mazza, poi con una lancia e infilzare un anello. Nell'ultima prova, quella decisiva, dovranno con un giavellotto colpire un bersaglio posto a 7 metri d'altezza.